Archivio per novembre 19, 2011

Storia di Astutillo Malgioglio, il portiere che difendeva gli ultimi
Correre, senza pensare troppo: questo chiedeva il mondo del calcio ad Astutillo Malgioglio, portiere negli anni Ottanta di squadre come Brescia, Roma, Lazio e Inter. Ma a chi come lui agli autosaloni e alle discoteche preferiva spendere ferie e guadagni per aiutare i bambini distrofici, per anni non si perdonò nulla, tra minacce, offese, atti di violenza e soprattutto tanta indifferenza. Perché «se stai sempre con gli handicappati, quanno ce pensi ar pallone?»…
Così finisce l’articolo:
“Era 77”, la sua associazione, oggi non esiste più. «Offrivo assistenza gratuita e il denaro per un’idea del genere, l’unica possibile, non c’erano più. Ho regalato i macchinari. Finché ho potuto, raggiungevo i pazienti a domicilio». Poi la salute si è messa di traverso e Tillo ha rinunciato allo scopo di tutta un’esistenza. Del proprio male, preferisce non parlare. «Sono stato comunque un uomo fortunato, ho ancora la mia famiglia e non chiedo di più». La sua terra di mezzo, dove il gelo non può scendere, né i petali di alcun fiore cadere.
Grande storia, grande persona…
Christian S.