Posts contrassegnato dai tag ‘social network’

Giù la maschera. Non siamo in grado di insegnare ad altri ciò che non sappiamo. E questo può diventare un problema. Diventa un problema soprattutto se sei un adulto, un genitore, un insegnante, un educatore, che ha una funzione educativa.

maschere

“Ma se non sai nulla di social network, cosa vuoi insegnarmi, manco hai facebook!”

Questa frase potrebbe essere la sintesi perfetta del pensiero di molti dei ragazzi che ho incontrato a scuola nell’ultimo periodo mentre conducevo un laboratorio video. Un pensiero che spesso cade poi nella provocazione, nella sfida, diventando a volte un sassolino fastidioso nelle scarpe degli stessi insegnanti, con il rischio di minare alle radici il ruolo dell’adulto educante. Credo però, se andiamo oltre il fastidio che ci provoca la domanda, che possa avere un fondamento interessante.

Avete mai provato ad insegnare qualche cosa agli adolescenti sui social network, sul mondo dei videogiochi, sui format televisivi, su internet o sulle nuove tecnologie in genere? Farlo è difficile, ma possibile. Servono alcune competenze specifiche però.

Proviamo ad immaginare un adulto che vuol insegnare al proprio figlio, studente, nipote qualche cosa su Facebook. Cosa gli serve?

  • Cultura specifica sul tema (Se parlo dei social network li devo conoscere a fondo, devo aver capito a cosa servono, averne approfondito la conoscenza e i possibili utilizzi )
  • Competenza tecnologica (Come posso insegnare qualche cosa sulle nuove tecnologie se non so nulla di come funzionano?)
  • Capacità di utilizzo dello strumento. (Posso insegnare qualche cosa sulla rete se manco so usare il mouse? I nuovi strumenti per conoscerli devi usarli, non si scappa.)
  • Capacità di insegnare (Questa è la base di ogni processo educativo e prescinde dal tema specifico)
  • Spazio per andare oltre i preconcetti (Se penso che facebook sia una roba inutile come faccio a trovare qualche cosa da  insegnare ai ragazzi?)

In sintesi: come direbbe Mel Brooks in Frankestein Yunior, si può fare!!

Si può fare se affrontiamo il tema con profondità, conoscenza, passione e andando oltre le semplificazioni e banalizzazioni frequenti sul mondo dei ragazzi. Se ci lasciamo colpire dal loro mondo, dai nuovi strumenti, da quello che apparentemente ci sembra senza senso, banale o di poco valore. Se troviamo il modo di sapere qualche cosa di più di ciò che sanno loro. Se proviamo a scoprire qualche cosa che loro non hanno ancora scovato, a cui non avevano pensato.  Si può fare se abbiamo voglia di imparare qualche cosa di nuovo da insegnare.

Altrimenti non si può fare.

Christian S.

La maschera che trovate nella foto è di Elisa Zaffina, come le altre che trovate sul suo blog (http://colombinablu.weebly.com/)

Annunci