Archivio per la categoria ‘Cucina ed educazione’

 Sabato mattina, davanti al banco della frutta e verdura.

Al mercato del mio paese, alcuni commercianti mi conoscono (la spesa è una delle mie mansioni preferite, soprattutto nei mercati) e soprattutto conoscono il lavoro che faccio. Alcuni hanno capito bene altri meno ma in questo caso ciò che faccio, alla ragazza del banco della frutta e verdura, è assolutamente chiaro.

Lei è una mamma di due bambini, il più grande ha l’età di mia figlia, ogni tanto è al mercato con loro, io lo conosco e con la madre ho già parlato di lui.

Mi ha raccontato di qualche fatica, delle difficoltà che ha avuto alla nascita del fratello e di qualche difficoltà scolastica.

ore 11.00

Quando mi vede mi salute e mi dice : ” posso chiederti una cosa?”.

Rispondo: ” certo, dimmi pure…”

Avverte il marito e ci mettiamo poso distanti, ne segue una chiaccherata di circa 15 minuti. Nella chiaccherata, la ascolto, le do un pò di consigli sulle questioni educative del figlio e le lascio un paio di suggerimenti su cosa leggere e su cosa fare per aiutarlo. Mi ringrazia in modo molto sincero.

ore 11.30

Compro la frutta ( 2 kg di arance) e pago.

ore 11.37

Poi mentre me ne vado penso : “io le ho dato la mia competenza, lei la sua. Io pago le arance, a prezzo pieno, e lei si becca la consulenza, gratuità”. Mi pare che ci sia qualche cosa che non funziona, sbaglio?

Christian S.

Annunci